Piadina romagnola con Squaqquì, spinacino, uvetta e pinoli

Numero persone
4
Prodotto Tomasoni
Prodotto Tomasoni
Altri ingredienti
1 confezione di Squaqquì Tomasoni
200 g di spinacino fresco
4 piadine sottili all'olio EVO
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta sultanina
1 arancia
olio EVO
pepe nero macinato al momento
sale iodato




Difficoltà
Difficoltà
Bassa
Preparazione
Preparazione
10 minuti
Cottura
Cottura
10 minuti
Portata
Portata
Secondo

Scaldare una padella antiaderente e tostare i pinoli. Mettere da parte.

Scaldare una padella antiaderente e tostare i pinoli. Mettere da parte. Spremere l’arancia e mettere in ammollo l’uvetta con 1 cucchiaio di succo e trasferire il restante in una ciotola, unire 1 cucchiaio di olio evo, un pizzico di sale ed un po’ di pepe macinato al momento: otterrete una citronette con la quale condire le foglie di spinacino. Nella padella dove sono stati tostati i pinoli, e che avranno lasciato un po’ di olio naturalmente contenuto in tutti i semi ed anche un po’ di profumo, scaldare di volta in volta le piadine. farcirle con Squaqqui, le foglie di spinacio, i pinoli e l’uvetta strizzata, piegare in due o in quattro, cuocere per un paio di minuti così da scaldare appena gli ingredienti e servire immediatamente con qualche fogliolina di spinacio per decorare il piatto.

Ricetta di Anna Maria Pellegrino

Sei un operatore?

Consulta le schede tecniche dei nostri prodotti...visualizza le informazioni commerciali presenti sul sito e i prodotti speciali destinati ai negozianti o rivenditori in genere.

Login/Registrati

CASEIFICIO TOMASONI SRL - P.IVA 02430550265 | STRACCHINO | Privacy Policy | Cookie Policy | ADMIN