Con il suo aspetto morbido e cremoso, il colore bianco intenso dato dal latte vaccino intero con cui è prodotto, e un gusto delicato lievemente acidulo, lo stracchino è uno dei formaggi a pasta molle più famoso del Nord Italia, e al Caseificio Tomasoni lo facciamo dal 1955!

Lo stracchino ha una breve stagionatura e appartiene alla famiglia dei formaggi a pasta cruda, caratterizzati dal tipico aspetto grasso e cremoso. Può essere prodotto sia con latte crudo (nel caso della produzione in malga o in alpeggio), che pastorizzato.

La tradizione vuole che il suo nome, forse un po’ curioso, derivi dal dialetto (lombardo, veneto e toscano) “stracch” (che significa “stanco”). Le mucche, infatti, tornando stanche dal pascolo estivo, producevano poco latte, con il quale i pastori facevano lo stracchino. Un’altra versione, dalle origini non certe, attribuirebbe le origini del nome ai monaci cistercensi francesi che, nelle loro abbazie a sud di Milano, in inverno, davano da mangiare alle mucche l’erba ottenuta con la tecnica di coltura delle “marcite”. Il latte delle mucche alimentate, nella stagione fredda, con erba povera di principi nutritivi, era scarno e produceva un formaggio “stracco”, lo stracchino, appunto.

Il processo di lavorazione dello stracchino richiede passione e competenza. Dopo aver raccolto il latte vaccino, esso viene pastorizzato e riscaldato nelle caldaie. Una volta pronto, avviene l’aggiunta del caglio e dei fermenti lattici selezionati. Il casaro crea poi le classiche forme a parallelepipedo, che vengono rivoltate più volte affinché tutti gli ingredienti si uniscano ben bene tra di loro. Successivamente avviene l’immersione della salina, a cui segue la breve stagionatura in celle frigorifere con temperatura da 0 a 4 gradi.

Il suo gusto fresco è unico e delicato e la sua carica di fermenti lattici vivi è un vero toccasana per l’equilibrio della flora intestinale. Prodotto con pochi ingredienti, come il caglio e il sale, è ottimo da solo, spalmato su una fetta di pane, o accompagnato alle verdure (cotte o crude) per un’alimentazione semplice e sana. Inoltre, per la sua inconfondibile consistenza a pasta molle, è l’ingrediente ideale per le più svariate ricette. Per mantenere intatta tutta la sua fragranza, lo stracchino, deve essere conservato in frigorifero e consumato in breve tempo. In fase di produzione, infatti, non viene aggiunto alcun conservante, per preservare la bontà e la genuinità di un prodotto che sia realmente “dal produttore al consumatore”. E se nell’incarto sono presenti tracce di umidità, niente paura… è il primo indice di freschezza!

Oggigiorno, lo stracchino è stato ampiamente rivalutato, anche dalle associazioni di Slow Food e di alimentazione biologica a chilometro zero. E’ diventato il simbolo della rinascita di un’agricoltura sostenibile, che attira anche molti giovani. Ecco perché scegliere i prodotti del Caseificio Tomasoni, che da quasi 70 anni lavora con passione conservando gli antichi segreti della tradizione, è una garanzia di professionalità e di qualità in tavola!

Sei un operatore?

Consulta le schede tecniche dei nostri prodotti...visualizza le informazioni commerciali presenti sul sito e i prodotti speciali destinati ai negozianti o rivenditori in genere.

Login/Registrati

CASEIFICIO TOMASONI SRL - P.IVA 02430550265 | STRACCHINO | Privacy Policy | Cookie Policy | ADMIN | WEB AGENCY: SYSCOM.IT