Filiera

Ogni giorno, trasformiamo oltre 400 quintali di latte
vaccino, di capra e di bufala
proveniente da 28 stalle del trevigiano.

Come nasce tutta la nostra qualità

Ogni giorno al Caseificio arrivano più di 400 quintali di latte veneto, provenienti da stalle selezionate in un raggio di circa 30-40 km dalla nostra sede di Breda di Piave.

Da 60 anni ci impegniamo con costanza per valorizzare e salvaguardare i piccoli produttori di latte della zona, materia prima essenziale per il nostro Stracchino di qualità.

Sin dal 1955 infatti nonno Primo effettuava una scrupolosa selezione degli allevamenti ed un costante controllo dell’effettivo stato di salute e della corretta alimentazione delle mucche. Per questo motivo continuiamo a sostenere l’adozione di buone pratiche di allevamento basate sull’utilizzo di foraggi tradizionali e verifichiamo periodicamente lo stato di salute degli animali, con il supporto di scrupolose analisi chimico-microbiologiche del latte.

Sono circa 30 i tipi di formaggi e Stracchino prodotti con amore dalla nostra famiglia e creati per coloro che ricercano i gusti e i sapori di una volta, tra questi anche una cospicua produzione di formaggi Dop. I formaggi vengono ancora oggi confezionati a mano, uno ad uno, nel rispetto dei più rigorosi protocolli igienico-sanitari, per garantirne bontà ed arrivare freschi e integri sulle tavole dei consumatori. Il nostro Caseificio è munito di una rete di distribuzione autogestita che assicura un’efficiente “catena del freddo”, dai centri di stoccaggio ai punti vendita di tutto il territorio nazionale.

Il fiume Piave: un territorio che da valore ai nostri formaggi

Distese di campi, boschi, corsi d’acqua e risorgive, scorci naturalistici e percorsi ciclabili che si perdono a vista d’occhio: il nostro Caseificio sorge a ridosso del fiume Piave, un territorio ricco di storia, cultura e biodiversità, ingredienti naturali dei nostri formaggi che arricchiscono il gusto e la naturalità rimanendo custodi delle tradizioni contadine di questa piccola parte del Veneto.

Non c’è da stupirsi che nonno Primo sia rimasto affascinato da questo territorio oltre sessant’anni fa! Il Piave, fiume sacro alla patria dove gli eserciti hanno combattuto e cambiato il corso della Storia, ha visto navigare gli orgogliosi popoli veneziani che hanno dato un’impronta culturale di notevole interesse, sviluppando economie che hanno legato la biodiversità alpina a quella lagunare. Oggi il fiume rappresenta il filo conduttore di due patrimoni Unesco: le Dolomiti, Venezia e la sua laguna, un territorio ricco di musei che ricordano la Grande Guerra, di castelli, torri ed abazie e di grandi capolavori anche enogastronomici.

La sostenibilità per noi

Per noi la sostenibilità è imprescindibile e aggiunge valore ai nostri Stracchini, un percorso mai abbandonato nel corso degli anni. Il risparmio energetico, l’installazione di pannelli fotovoltaici e l’adozione di sistemi di compostaggio per minimizzare i rifiuti produttivi, si uniscono a un complesso sistema di riutilizzo e depurazione biologica delle acque impiegate nei processi di lavorazione, che vengono poi riciclate per l’irrigazione dei campi circostanti, perché tutto ritorna in un ciclo continuo di recupero, per ridurre al minimo i consumi e rispettare il più possibile l’ambiente che ci circonda.

Condividi sui social